Zanzare e malaria
18.05.2010 | Autore: Giorgia Lauricella | Categoria: Curiosità

Ecodrago - disinfestazione da zanzareQuella che vedete non è soltanto una fastidiosissima succhia-sangue.
Ma una femmina di zanzara anofele (gen. Anopheles), veicolo principale di una malattia che uccide ogni anno almeno un milione di persone: la malaria.

Responsabile di questi omicidi a dire il vero, non è l'insetto ma un parassita, chiamato plasmodio, che si annida nelle sue ghiandole salivari.
Quando una zanzara infetta punge un uomo, il parassita raggiunge il fegato del malcapitato, e qui inizia a riprodursi per poi invadere il sangue e far strage di globuli rossi provocando febbre alta, vomito e convulsioni.

Ogni 30 secondi nel mondo un bambino muore di questa malattia, che si potrebbe prevenire e debellare con zanzariere, bonifiche ambientali, test diagnostici e farmaci antimalarici.




Condividi questo articolo su:





Foto:



Multimedia: